Funzione dei trigliceridi e valori

Comment

Trigliceridi valori
Pubblicità

Funzione dei trigliceridi

Il giusto livello di lipidi a livello ematico è fondamentale per la salute generale dell’uomo, un dato che si rileva tendendo conto della funzione dei trigliceridi per l’organismo, essi infatti costituiscono la riserva di energia del corpo rappresentando inoltre la principale componente del tessuto adiposo. Questa categoria di grassi entra nel flusso ematico attraverso l’alimentazione anche se un’esigua quota viene regolarmente prodotta dal fegato per questo è significativo curare l’alimentazione per favorire il regolare apporto di trigliceridi, in modo che la loro concentrazione non risulti troppo alta determinando l’insorgenza di alcune complicanze per la salute. I lipidi presenti nel sangue vengono usati dal corpo per fornire l’energia necessaria alle cellule per adempiere in maniera adeguata alle diverse attività che controllano il funzionamento dei diversi distretti del corpo. Quando il corpo non riceve la giusta concentrazione di lipidi, la funzione dei trigliceridi viene meno, ed il corpo secerne insulina con la finalità di immagazzinare i trigliceridi nei tessuti adiposi, mentre una frazione di trigliceridi rimane nel sangue sotto forma di palline di grasso e proteine, chiamate Chilomicroni e VLDL. Per altre informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo I trigliceridi nel sangue che funzione svolgono?

Pubblicità

Valori dei trigliceridi

funzione dei trigliceridi

funzione dei trigliceridi

In ambito clinico sono considerati normali i valori di trigliceridi che si attestano sui 150 mg/dl, invece fino a 499 si registrano valori alti da monitorare, mentre valori superiori ai 500mg/dl sono considerati molto alti. Oltre alla dieta scorretta, caratterizzata da un consumo eccessivo di carboidrati, l’aumento dei trigliceridi può essere causato da varie patologie a partire dalla condizione prolungata di sovrappeso. Tra gli altri fattori che possono determinare un aumento dei valori di questo gruppo di lipidi nel sangue ci sono anche l’abuso di alcol ed il fumo, due abitudini che possono determinare preoccupanti innalzamenti a cui ascrivere a lungo termine malattie cardiovascolari oppure sovrappeso ed obesità, in quanto i trigliceridi alti portano allo sviluppo di tessuti adiposi. Maggiori notizie si trovano su Tessuto adiposo: le conseguenze dell’aumento.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *