• Pubblicità
  • Approfondimenti

    Classificare iperlipidemie come avviene

    Classificare iperlipidemie Il quadro clinico delle iperlipidemie viene diagnosticato in presenza di un livello di colesterolo e/o di trigliceridi alto a livello ematico, facendo riferimento a questi dati si vengono a classificare tre diverse forme di iperlipidemie quali: ipercolesterolemie, ipertrigliceridemie, iperlipidemie combinate caratterizzate dalla compresenza di livelli alti di colesterolo e di trigliceridi. Si tratta […]
    Continua..
  • Test Lipidomic Profile a cosa serve

    Test Lipidomic Profile a cosa serve Per valutare la composizione lipidica delle membrane cellulari si ricorre al test Lipidomic Profile con cui è possibile determinare lo stato di salute del soggetto mediante l’identificazione sistematica dei lipidi, facendo anche riferimento alla caratterizzazione strutturale e funzionale dei grassi permettendo così di diagnosticare eventuali condizioni patologiche. L’esecuzione del […]
    Continua..
  • Film idrolipidico quale funzione ha

    Film idrolipidico funzioni e composizione Lo strato protettivo che riveste la pelle proteggendola dalle aggressioni esterne è formato dal film idrolipidico o mantello acido prodotto dalle ghiandole sebacee e sudoripare e dalla traspirazione, in particolare questa pellicola protettiva della pelle consente di mantenere l’emollienza cutanea, contrastando l’eventuale aggressione da parte di patogeni. Dopo la produzione del film […]
    Continua..
  • Ipertrigliceridemia steatosi epatica

    Ipertrigliceridemia steatosi epatica L’ipertrigliceridemia può associarsi a diverse condizioni patologiche tra cui la steatosi epatica, in questo caso il fegato grasso è dovuto ad un eccessivo accumulo di grasso nelle cellule epatiche. In ambito clinico si identificano diverse eziologie della steatosi epatica dovute essenzialmente a tre cause principali quali: aumentato apporto di grassi, ridotto smaltimento dei lipidi, […]
    Continua..
  • Terapia farmacologica e rischio cardiovascolare

    Terapia farmacologica e rischio cardiovascolare Per favorire la riduzione del rischio cardiovascolare si deve intraprende una cura personalizzata per ogni paziente con lo scopo di ottenere degli obiettivi specifici che possono mutare da soggetto a soggetto, in particolare la relazione tra terapia farmacologica e rischio cardiovascolare assume un ruolo decisivo per poter controllare la dislipedemia […]
    Continua..
  • Soia colesterolo totale

    Soia colesterolo totale Il consumo della soia e dei suoi derivati abbassa il livello di colesterolo totale agendo allo stesso tempo in maniera benefica sulla frazione HDL che costituisce il colesterolo buono. Da diversi studi è emersa l’azione ipocolesterolemizzante di questo legume che può contare su diverse componenti nutrizionali che consentono di attivare questo effetto di tipo curativo, […]
    Continua..
  • Trigliceridi alti casi di trombosi

    Trigliceridi alti casi di trombosi Il rischio di sviluppare diverse condizioni patologiche è direttamente connesso con i trigliceridi alti e tra le patologie che possono registrarsi si verificano anche casi di trombosi. Quando si parla di trombosi si fa riferimento ad un problema che riguarda le arterie causando infarto ed ictus, ma possono venir interessate anche […]
    Continua..
  • Trigliceridi alti ortica

    Trigliceridi alti ortica: quali proprietà offre In caso di trigliceridi alti sono utili tutte quelle erbe amare ricche di fitosteroli tra cui l’ortica la cui azione favorisce il ripristino dell’equilibrio nella produzione del colesterolo. Tra le piante che possiedono un maggiore livello di fitosteroli bisogna segnalare oltre all’ortica anche l’iperico delle piante che contengono un alto contenuto di principi attivi […]
    Continua..
  • Sindrome coronarica acuta (SCA) di cosa si tratta

    Sindrome coronarica acuta (SCA) come si manifesta Per definire la sindrome coronarica acuta (SCA) si deve partire dall’analisi della sintomatologia che si evidenzia con la manifestazione di dolore toracico che fa sospettare una patologia cardiovascolare; dopo l’insorgenza di questo sintomo doloroso il soggetto risente di uno spostamento dal torace verso il braccio sinistro della sensazione dolorosa, a cui […]
    Continua..
  • Colesterolo alto anacardi quali proprietà possiedono

    Colesterolo alto anacardi Per combattere il colesterolo alto si possono trovare dei buoni alleati negli anacardi che tra l’altro sono utili per contrastare altri disturbi molto diffusi tra la popolazione di una certa età quali: osteoporosi, fragilità vascolare, problemi articolari, degenerazione maculare degli occhi,  diabete di tipo 2 in quanto favorirebbero l’assorbimento degli zuccheri. Gli anacardi offrono […]
    Continua..