Categoria articoli: Trigliceridi alti

Trigliceridi alti: come capire se sono alti, quali azioni intraprendere e come modificare la propria dieta.

Aumento dei livelli di trigliceridi niacina

Aumento dei livelli di trigliceridi niacina Da diverse ricerche è emerso che è possibile contrastare l’aumento dei livelli di trigliceridi attraverso il ricorso alla niacina, tenendo a bada la condizione di ipertrigliceridemia si riduce il rischio significativo di malattie cardiovascolari, anche se i livelli di colesterolo LDL sono normali. In base ai dati emersi da […]
Continua..

Pubblicità


Pubblicità

Yucca in caso di ipercolesterolemia

Yucca in caso di ipercolesterolemia La presenza delle saponine fa acquisire ad una pianta come la yucca la capacità di ridurre i livelli di colesterolo presenti nel sangue, in questo caso è un naturale rimedio a cui far ricorso in caso di ipercolesterolemia, per ottenere questo effetto si raccomanda l’assunzone adrguata di saponine nella dieta. […]
Continua..

Pubblicità

Estratto di basilico sacro azione ipolipemizzante

Estratto di basilico sacro azione ipolipemizzante Si possono ottenere risultati utili nel trattamento naturale dei trigliceridi facendo ricorso ad alcuni specifici oli essenziali tra cui l’estratto di basilico sacro che possiede un’azione ipolipemizzante a cui si associa un’azione antiossidante efficace per contrastare l’ipercolesterolemia. Conosciuto anche con il nome di basilico tulsi, da diversi studi clinici condotti […]
Continua..

Pubblicità

Fibrati azione ipolipidemizzante

Fibrati azione ipolipidemizzante Per abbassare i valori di colesterolo ed i livelli plasmatici di trigliceridi vengono prescritti i fibrati, dei farmaci specifici capaci di attivare un’azione ipolipidemizzante agendo a diversi livelli. Questa classe di farmaci è in grado di stimolare il catabolismo delle VLDL ossia delle particelle lipoproteiche che trasportano i trigliceridi ed il colesterolo […]
Continua..

Pubblicità

Controllare i livelli di trigliceridi e colesterolo gemmoderivati

Controllare i livelli di trigliceridi e colesterolo gemmoderivati Tra i rimedi naturali utili per controllare i livelli di trigliceridi e colesterolo si consigliano anche alcuni gemmoderivati che permettono di regolare i livelli ematici dei lipidi prevenendo così la possibile insorgenza di malattie cardiovascolari e diversi disturbi di salute.  Il colesterolo cattivo risulta costituito da lipoproteine […]
Continua..

Pubblicità

Riso rosso proprietà ipolipidemizzanti

Riso rosso proprietà ipolipidemizzanti Anche in occidente sono apprezzati i benefici del riso rosso fermentato conosciuto per le sue proprietà ipolipidemizzanti a cui si associano altre virtù note sin dal passato dalla fitoterapia cinese. Da diversi studi scientifici è stato rivelato che il riso rosso fermentato è in grado di regolare i livelli di colesterolemia totale, colesterolo LDL e trigliceridemia. Si […]
Continua..

Pubblicità

Trigliceridi alti in gravidanza

Trigliceridi alti in gravidanza Le future mamme durante i mesi di gestazione vanno incontro a diversi cambiamenti fisici, fisiologici ed ormonali e tra i diversi cambiamenti che si registrano in questa fase possono registrarsi valori di trigliceridi alti in gravidanza, anche se si tratta di un aumento giustificabile tale condizione deve essere monitorata per evitare […]
Continua..

Pubblicità

Ipertrigliceridemia uso dei fibrati

Ipertrigliceridemia uso dei fibrati Tra i farmaci ipolipemizzanti, in caso di ipertrigliceridemia può essere indicato l’uso dei fibrati, considerati farmaci d’elezione in caso di alti livelli dei trigliceridi che risultano superiori al valore di 885mg/dl, spesso questa classe di farmaci viene prescritta anche ai soggetti che presentano alti livelli di colesterolo cattivo. Per combattere l’alta concentrazione a […]
Continua..

Pubblicità

Ipertrigliceridemia steatosi epatica

Ipertrigliceridemia steatosi epatica L’ipertrigliceridemia può associarsi a diverse condizioni patologiche tra cui la steatosi epatica, in questo caso il fegato grasso è dovuto ad un eccessivo accumulo di grasso nelle cellule epatiche. In ambito clinico si identificano diverse eziologie della steatosi epatica dovute essenzialmente a tre cause principali quali: aumentato apporto di grassi, ridotto smaltimento dei lipidi, […]
Continua..

Pubblicità

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com