Trigliceridi bassi: cause e sintomi

Trigliceridi bassi: tutto quello che si deve sapere

I trigliceridi nel corpo umano, rappresentano per i muscoli la più importante riserva di energia. In genere a destare più preoccupazione sono i trigliceridi alti nel sangue, ma particolare attenzione deve essere posta anche per i trigliceridi bassi, poichè può essere l’indice di patologie serie. Si parla di trigliceridi bassi quando il valore è al di sotto dei 100 mg/dL.

In genere la causa di tale situazione può essere condotta alla scorretta o insufficiente alimentazione, definita con più precisione “malnutrizione”.Infatti un ridotto apporto energetico può essere dovuto per diete sbagliate, o per problemi di disagio psichico o addirittura per condizione. Una dieta caratterizzata da una percentuale bassa di carboidrati produce un drastico abbassamento dei trigliceridi nel sangue. Condizione analoga può verificarsi in sportivi, che pur alimentandosi in maniera sana e corretta, si sottopongono ad attività fisiche eccessive  con conseguente riduzione di grassi.

Quali sono le patologie che provocano un abbassamento dei trigliceridi?

trigliceridi bassi

trigliceridi bassi

Ci sono diverse patologie che possono addurre ad un abbassamento di trigliceridi nel sangue come:

  • celiachia: è un’intolleranza permanente al glutine. La celiachia è causata da una reazione alla gliadina presente nel grano, orzo e segale. Quindi eliminare il glutine dalla propria dieta permette alla persona affetta da tale malattia di condurre una vita sana e in salute. Ma non è sempre così, poichè la mancanza di apporto di un nutriente così importante può provocare un abbassamento dei trigliceridi.
  • Patologie del fegato: le malattie epatiche possono causare molti problemi all’organismo con gravi conseguenze su tutto il corpo.
  • Ipertiroidismo: una grande quantità di ormoni tirodei genera un aumento del consumo di energia dal corpo al riposo.
  • Abetalipoproteinemia: si tratta di una malattia metabolica ereditaria caratterizzata  dall’incapacità da parte dell’organismo di assimilare i grassi. Proprio per tale ragione i valori tendono ad essere eccessivamente bassi.

Lascia il tuo commento

*