Trigliceridi valori anomalie: come controllarle

Comment

Trigliceridi valori
Pubblicità

Trigliceridi valori anomalie

Per scongiurare eventuali rischi a livello cardiovascolare è opportuno monitorare i trigliceridi valori per riscontrare delle anomalie che segnalano uno stato di salute non ottimale. Trattandosi di un dato che rivela un indice relativo al profilo lipidico di un soggetto è opportuno neutralizzare l’esposizione a danni a livello cardiaco e circolatorio abbassando i valori se risultano troppo elevati se rapportati al range di riferimento considerato normale. In presenza di un aumento dei valori di trigliceride mia è necessario intervenire principalmente sulla dieta in quanto l’elevata quantità di questa tipologia di lipidi è da ascrivere ad un eccessivo introito calorico, risulta  quindi fondamentale adottare un regime sano, equilibrato ed ipocalorico per far rientrare nella norma i livelli ematici dei trigliceridi. Una condizione di ipertrigliceridemia espone il soggetto ad elevati fattori di rischio coronarici, quindi bisogna intervenire prontamente quando si riscontrano delle concentrazioni superiori a 1000 mg/dl poiché si tratta di una situazione estremamente pericolosa per la stessa vita dell’individuo che viene tra l’altro esposto al di pancreatite. Ulteriori notizie utili si trovano su Valore trigliceridi: che fare?

Pubblicità

Il possibile quadro clinico dell’ipertrigliceridemia

trigliceridi valori anomalie

trigliceridi valori anomalie

I valori normali dei trigliceridi sono compresi tra 40 e 170 mg/dl, ma le linee mediche consigliano di mantenere i livelli sotto i 150 mg/dl. Oltre a prevenire e verificare l’ipertrigliceridemia bisogna anche monitorare i valori troppo bassi di questi lipidi che potrebbero segnalare episodi di malassorbimento o casi di malnutrizione. Quando si riscontrano valori di trigliceridi bassi, la concentrazione risulta al di sotto dei 100 mg/dl ed il soggetto evidenzia dei sintomi caratteristici quali: un anomalo gonfiore a livello addominale accompagnato da crampi; non sono rari episodi ripetuti di diarrea; il soggetto lamenta la formazione di gas intestinale; talvolta si riscontra l’infiammazione della retina; avviene un’improvvisa perdita di peso; si è esposti ad atrofia muscolare per cui il soggetto è debole e stanco. Maggiori informazioni si trovano su Valore trigliceridi: cosa serve sapere.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *